CONSIGLI PER L’ALLENAMENTO A CASA

COME MANTENERSI IN FORMA A CASA

Quando la pigrizia ci spinge a non andare in palestra, è importante attrezzarci per lavorare a casa.

Le motivazioni per le quali le persone preferiscono la fitness home sono diverse: scarsità di tempo libero, è economico, richiede poco spazio.È importante però, prima di cominciare il proprio allenamento,non fare da soli e non scegliere a casa un percorso per allenarci.

 

Bisogna consultare un personal trainer per conoscere gli attrezzi e gli esercizi adatti al tipo di attività che si intende svolgere.
Per iniziare dobbiamo avere  il giusto atteggiamento: bisogna avere lo stato mentale giusto, bisogna essere disposti a faticare se si vogliono ottenere risultati validi.
Fissato un obiettivo dobbiamo  persistere per raggiungerlo.
Dobbiamo avere costanza e passione.
Decidiamo quando vogliamo allenarci e soprattutto quanto.
All’inizio dell’allenamento è importante il riscaldamento , per evitare traumi, strappi e stiramenti e lo stretching alla fine per aiutare a rilassare i muscoli dopo lo sforzo; entrambe le fasi devono durare circa 10 minuti.Esistono diversi esercizi da svolgere in casa, con o senza l’ausilio di attrezzi.
Se scegliete piccoli attrezzi  tipo manubri o bilancieri, bande elastiche, polsiere e cavigliere appesantite, palle specifiche per il fitness, tappetini per gli esercizi a terra, sono semplici da usare e poco ingombranti.
Se decidete di lavorare a corpo libero,non possono mancare determinati esercizi.

 Saltelli sul posto alternando l’apertura e la chiusura di gambe e braccia.

Le classiche flessioni o piegamenti sulle braccia; poggiare le mani per terra poco più larghe delle spalle e scendere verso il pavimento mantenendo collo e schiena dritti, poi salire nuovamente distendendo completamente i gomiti.

Gli  addominali; sdraiati a terra con le gambe flesse all’altezza delle spalle, sollevare il busto e scendere nuovamente. È bene tenere collo e gambe immobili, in modo da sfruttare solo i muscoli addominali.

Squat : un esercizio funzionale per le gambe. Si parte con le gambe aperte a una larghezza poco superiore alle spalle, si scende fino a formare un’angolazione di circa 80° con le ginocchia e si risale. In questo esercizio è fondamentale restare con la schiena dritta.

 

Annunci

Rispondi